Chi Siamo

"... perchè fare cinema non è difficile e più lo dipingi magico meno osi avvicinarti ..."
Lars von Trier


SIAMO QUELLO CHE POSSIAMO RACCONTARE

...c’era una volta (nel 1999) un gruppo di persone di cinema che si occupavano di diverse arti, mestieri e professioni: regia, musica, sceneggiatura, fotografia, scenografia. Qualcuno era un libero professionista, altri avevano loro società, ma tutti insieme costituirono l’associazione Acli Multimedia, nella comune volontà di trasmettere le conoscenze dei loro rispettivi campi per contribuire a rendere il cinema, ormai digitale, un mezzo di espressione alla portata di tutti.

Iniziarono subito a fare ricerca varando un progetto per la diffusione del linguaggio del cinema. Finanziato per qualche anno dalla Direzione Generale Cinema del MIBACT il progetto FareCinema aveva l’obiettivo di ideare e sperimentare un tipo di didattica di base destinata a familiarizzare le persone con la grammatica audiovisiva e far crescere la capacità di produrre contenuti audiovisivi digitali in tutti quegli ambienti dove più servirebbe: nella scuola, nelle aziende, nella formazione, nella cooperazione, nell’associazionismo, nel volontariato e nell’azione delle pubbliche amministrazioni locali verso i cittadini.

Si resero conto però, che nonostante il digitale rendesse possibile una produzione audiovisiva poco formale e a bassissimo costo, l’impianto culturale che sorregge il cinema industriale proponeva una didattica del film più adatta ad un uso strumentale e di formazione critica, che a fornire conoscenze tecniche di base indispensabili per esprimersi creativamente con le immagini in movimento e comunicare idee, informazioni e opinioni.

Il gruppo fece un’approfondita ricerca che mise in evidenza la completa assenza di percorsi didattici ripetibili sul linguaggio del cinema e dell’audiovisivo, l’assenza di materiale didattico utilizzabile da tutti, nessun corso strutturato che permettesse di tentare un minimo approccio tecnico.

La decisione fu unanime: avrebbero lavorato sulla mancanza di una educazione di base e di una didattica semplice e divulgativa per la realizzazione audiovisiva, da usare in ambito non professionale.

“Campo, Controcampo e Totale sono la regola principale” disse una volta a brutto muso un produttore ad un regista esordiente che insisteva per girare continui e pretenziosi piani sequenza. “Campo, Controcampo e Totale” diventò il loro slogan. Nei progetti pilota che organizzavano, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione (facevano parte di un protocollo d’intesa), il gruppo iniziò a sperimentare un modello educativo che chiamarono “Icinemini”. L’intento era quello di far “maneggiare” a docenti e studenti regole di base, modi di ragionare e procedure del cinema e individuare nelle sperimentazioni una serie di nuclei tematici che potessero rappresentare una prima scaletta di alfabeto audiovisivo per tutti.

Il loro paradigna diventò la pratica della ripresa; cioè quella naturale semplificazione che avviene in un qualunque set quando le esigenze creative devono essere coniugate con la necessità della “ripresa migliore nel minor tempo possibile”; oppure, ancora più spesso, con il bisogno di mettere al sicuro, nel tempo sempre troppo breve concesso dal piano di lavorazione, le inquadrature indispensabili a non trovare plateali “buchi di racconto” nella fase del montaggio.

E’ passato molto tempo da quei primi progetti pilota. Le esperienze e i materiali sono poi confluiti in una scaletta definitiva e il modello educativo “Icinemini” è stato tradotto in materiali perfettamente utilizzabili da persone non esperte di cinema. Elaborazione, stesura dei contenuti, grafica e costruzione dei corsi e-learning hanno richiesto altri tre anni di lavoro. Per iniziare questa nuova avventura i sopravvissuti di quel gruppo di pionieri hanno costituito la nuova associazione, ICINEMINI, che della prima sta continuando la storia…



SIAMO QUELLO CHE FACCIAMO
Il percorso di sperimentazione del programma ICINEMINI


1999
Attuatori di un protocollo d’intesa sull’Educazione all’immagine tra Ministero della Pubblica Istruzione Ispettorato educazione fisica e sportiva – Coordinamento delle attività per gli studenti e le ACLI.
Progetto “FareCinema a Scuola” finanziato per tre anni consecutivi dalla Direzione Generale Cinema del Ministero dei Beni Culturali
Progetto “Fare Cinema – la produzione audiovisiva del territorio come risorsa per lo Sviluppo Umano” Finanziato da “Free International Airport” -’Assessorato Alla Cultura del Comune di Modena.
“Labor-Attori – una sperimentazione sull’uso della produzione audiovisiva di stile cinematografico quale risorsa Comunicativa, Sociale, Educativa, Interculturale, Terapeutica “ in collaborazione con Comune di Modena, Università di Bologna Scienze dell’Educazione, Modena Formazione. Finanziato da Modena Formazione – Provincia di Modena – con il contributo di Commissione Europea – Ministero del Lavoro.
“Laboratorio FareCinema sull’utilizzo del sistema di produzione segmentata di stile cinematografico in ambito educativo” presso il Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione della Università degli Studi di Bologna.
Progetto “ GUARDA IN GIRO – Il giornale che parla e si muove”. Finanziato dal Comune di Roma – MUNICIPIO 1 Centro Storico.
Progetto ”IL SEGRETO DI MAGO FUTURO” finanziato da Ministero della Pubblica Istruzione – Ispettorato per l’Educazione Fisica e Sportiva Coordinamento delle Attività degli Studenti.
“Il Cinema di Pietra” – Corti di fiction al servizio della storia”. Finanziato dalla Regione Emilia Romagna – Assessorato Cultura Sport e Progetto Giovani.
“Un film per l’Altro”. Finanziato da Comune di Roma – Assessorato alle politiche Educative e Scolastiche. Presentato al Giffoni film Festival. Vincitore per la sezione cinema alla Biennale della Creatività nella Scuola del Comune di Roma. Vincitore del Premio del Pubblico al Torino Film Festival nella sezione dedicata alla Scuola.
Progettazione e direzione di un corso di 1100 ore per la professione di Filmmaker, destinato a neo diplomati della Provincia di Modena. Realizzato con l’Agenzia Formativa Pubblica “Modena Formazione” e finanziato dalla Provincia di Modena.
Attività collaterali alla Mostra del Cinema di Venezia. Ideazione e Organizzazione di “ Piccoli Film – Il Cinema nella scuola dell’autonomia” incontri/convegno realizzati al Palazzo del Cinema Sala Pasinetti al Lido di Venezia in collaborazione con Ministero della Pubblica Istruzione e Ministero dei Beni Culturali – Dipartimento Spettacolo.
Attività collaterali alla Mostra del Cinema di Venezia con presentazioni di lavori audiovisivi realizzati nelle scuole da docenti e studenti, e incontri fra studenti e rappresentanti delle categorie professionali del cinema in funzione di orientamento. In collaborazione con Ministero della Pubblica Istruzione e Ministero dei Beni Culturali – Dipartimento Spettacolo.
Stesura del libro “La Cooperazione in corto – Prove di Cinema e Apprendimento Cooperativo – Edizioni ECRA
Ideazione e realizzazione di “I Cinemini”
2018
Realizzazione del portale web www.cinemaesmartphone.it dedicato alla diffusione dell’Alfabetizzazione Audiovisiva attraverso corsi online e in presenza.


Oltre alle tante scuole italiane che ringraziamo, abbiamo collaborato con:



Progetti della Campagna Cinema e Smartphone






I nostri contatti


Contattaci per informazioni:

ICINEMINI
Via Portuense, 956
00148 - Roma


 Tel/Fax: +39.06.60210604
 Numero Verde: 800.168630
 eMail: info@icinemini.it
 Facebook: Icinemini

Facebook


Newsletter


Iscriviti alla Newsletter:

Iscrivimi
Cancellami

Non Facciamo Spam, Non Facciamo Pubblicità, Non Vendiamo i Tuoi Dati!


Copyright © iCinemini - Tutti i diritti riservati. iCineMini è un marchio registrato.
Torna SU